SOS URGENTE ADOZIONE DEL CUORE per... ALBERTO, 15 ANNI, DA SEMPRE IN CANILE COL COMPAGNO LUPO CHE SI E' SPENTO IN BOX DA POCHI GIORNI! DONIAMO UNA CUCCIA CALDA A QUESTO NONNINO SFORTUNATO E TRISTE!


LATINA - TRISTI AGGIORNAMENTI 21/12/2015: LUPO, IL PIÙ TRISTE, 15 ANNI E 14 ANNI DI CANILE, IL PIÙ RASSEGNATO, E’ MORTO. E’ MORTO  2 GIORNI PRIMA CHE CHI LO VOLEVA ADOTTARE  ANDASSE IN CANILE A PRENDERLO.
L’HANNO TROVATO MORTO NEL SUO BOX, LO STESSO DOVE AVEVA TRASCORSO 14 ANNI DI SOFFERENZA. NON HA MAI SAPUTO CHE QUALCUNO LO AVEVA SCELTO. NON HA MAI SAPUTO CHE FRA DUE GIORNI SAREBBE ANDATO  A CASA. E’ MORTO COSI’, DISPERATO.
VI SUPPLICHIAMO,  FATE CHE QUESTO NON  ACCADA ANCHE  AD ALBERTO. ALBERTO HA 15 ANNI,  ORA E’ SOLO, HA VISTO MORIRE IL SUO COMPAGNO DI UNA VITA NEL BOX  ACCANTO. CHIAMATE PER LUI, SALVIAMO ALMENO ALBERTO. CHE NON SIA LA MORTE, L’UNICA  A FARGLI VARCARE LA SOGLIA DEL BOX DOVE E’ CHIUSO DA 14 ANNI.
MA UNA SLITTA DORATA, CHE LO SOLLEVI ADAGIO, E LO PORTI VIA, NEI SUOI  PRIMI, ULTIMI MESI DI FELICITA’.



23/11/2015 ADOTTABILI AL CENTRO NORD ITALIA. URGENTE ADOZIONE DEL CUORE PER LUPO & ALBERTO, DUE FRATELLI, ENTRATI IN CANILE DA  CUCCIOLI  E  MESSI IN DUE BOX VICINI. HANNO QUASI 15 ANNI E VIVONO DA 14 ANNI CHIUSI IN UN BOX DI CEMENTO SENZA  MAI, MAI USCIRE.
IL LORO ORIZZONTE DA 14 ANNI E’ QUELLO CHE VEDETE NELLE FOTO. SONO DUE PASTORI ITALIANI, BUONISSIMI. LA VOLONTARIA E’ ANDATA DA LORO SOLO TRE VOLTE. SI LASCIANO ACCAREZZARE, SCODINZOLANO, DOPO 14 ANNI DI INFERNO, IN SILENZIO.
PER I 14 ANNI PASSATI SUL CEMENTO BAGNATO E GELIDO, SENZA MOVIMENTO, HANNO UNA FORTE ARTROSI AL TRENO POSTERIORE, MA CAMMINANO ANCORA.
SONO TRISTI, RASSEGNATI, TENGONO IL MUSO SEMPRE BASSO, VERSO LA TERRA, NON SPERANO PIÙ IN NIENTE. HANNO 15 ANNI.  NON LASCIAMOLI MORIRE QUI.
CERCHIAMO ANCHE ADOZIONI SEPARATE.

Li abbiamo chiamati Lupo e Alberto, sono due pastori italiani un tempo bellissimi. Sicuramente erano bellissimi quando sono entrati cuccioli, 14 anni fa. Questi due poveri cani adesso hanno quasi 15 anni e sono chiusi da 14 anni in un box di cemento. Entrati cuccioli, fratelli, sono stati separati e messi in due box vicini. Neanche il conforto della vicinanza gli hanno lasciato.
Vivono in un box di 5 metri per 4, ognuno con altri tre cani di taglia grande, senza mai, mai essere usciti da questo box. Mai una volta  in 14 anni di vita. Il loro orizzonte è solo quello che vedete nella foto, un rettangolo di cemento con una grata di  ferro che loro in tutta la loro vita non hanno mai superato. Chissà se ricordano lo spazio, i prati. Non hanno più rivisto il verde, non hanno più camminato. Non hanno più posato le loro zampe sull’erba.
I pastori italiani sono rari, e davvero  Lupo e Alberto, due fratelli bellissimi , non dovevano fare questa fine. Per l’immobilità di 14 anni sul cemento bagnato e gelido entrambi hanno una forte artrosi al treno posteriore, ma  anche se lenti, camminano ancora. In una casa, con una cuccia calda che loro non hanno mai avuto, migliorerebbero moltissimo.
Sono buonissimi, buoni come il pane. Così buoni che Lupo è stato spostato di box, perché pur pesando 35 Kg i suoi compagni lo aggredivano. Hanno 15 anni ma sono di taglia grande, ed è come se ne avessero 20. La volontaria è andata da loro solo tre, quattro volte. Sono dolcissimi, tristi, rassegnati. Sono i due cani più rassegnati del canile,  la rassegnazione fatta cane.
Hanno sempre il muso a terra, basso, sempre con le orecchie di lato. Gli hanno tolto i prati, il cielo, il movimento, gli hanno tolto tutto. E nella solitudine di 14 anni, ormai  guardano solo per terra, guardano solo il nulla che ha inghiottito le loro vite. Quello più scuro è Lupo, quello più triste, rassegnato a morire  qui, senza mai essere stato visto, senza avere vissuto.
Alberto fa una tenerezza infinita, perché quando la volontaria entra nel box, lui che è di taglia così grande, con la sua lentezza va a mettersi dietro la cuccia, con le orecchie basse. Ma scodinzola.
Per una timida gioia. Per una timida speranza.
Entrambi sono buoni, compatibilissimi con gli altri cani, si lasciano accarezzare.
Avremmo dovuto arrivare prima da loro, ma le emergenze sono sempre tante, troppe.
Ma adesso tocca a loro, Lupo e Alberto, due pastori italiani dimenticati.
Non lasciamoli qui questo inverno, sono arrivati alla fine. Non facciamoli morire qui, sofferenti per l’artrosi al treno posteriore, ancora sul bagnato.
Che sappiano che la loro vita non è stata vana. Che rivedano un prato, una volta sola.
Che provino una volta il calore di una cuccia con una coperta e una buona pappa.
Che sappiano che qualcuno, alla  fine li ha liberati.
Che, anche se per poco, sono stati amati.
CERCHIAMO ANCHE ADOZIONI SEPARATE, O STALLI.
PORTEREMO LUPO E ALBERTO  DAPPERTUTTO CON UNA STAFFETTA.

Per info e adozione:








Commenti

Post popolari in questo blog

SOS URGENTE ADOZIONE DEL CUORE per... RAUL, 8 ANNI, 10 KG, MALATO IN CANILE, HA BISOGNO DI CURE E ATTENZIONI CHE LI' NON RICEVERÀ, SERVONO MADRINE E PADRINI A DISTANZA!

SOS ADOZIONE URGENTE per... NINO, 2 ANNI, 8 KG, SEMBRA UN PASTORE TEDESCO MA PICCOLO COME UN BASSOTTO, ABBANDONATO IN CIOCIARIA CERCA FAMIGLIA PER LA VITA! CONDIVIDETELO PER FAVORE!

SOS URGENTE ADOZIONE per... CUCCIOLO DI 6 MESI, SIMIL LABRADOR, APPENA ENTRATO IN CANILE, DOVE, LE FOTO PARLANO DA SOLE, NON VUOLE PROPRIO STARE E PIANGE TANTISSIMO! CERCASI FAMIGLIA AMOREVOLE E RESPONSABILE CHE LO AMI COME MEMBRO DELLA FAMIGLIA A VITA!